Il governo argentino si mette fuori dalla lista di paesi che hanno presentato una denuncia alla Corte penale internazionale contro Nicolás Maduro. Dai firmatari, il presidente del Venezuela è accusato di violazione dei diritti umani. È lo stesso ministero degli Esteri argentino a rendere noto che “il governo della Repubblica Argentina si ritira da questa denuncia e da tutta la documentazione presentata in questo contesto, compresa la nota OI 48/2019 del 30 settembre 2019, legata a un rapporto elaborato dal ministero della Giustizia e dei diritti umani del nostro paese”. Nel periodo citato, va ricordato, alla Casa Rosada c’era Mauricio Macri, ostile al leader di Caracas.

venezuela ritiro argentina denuncia corte penale internazionale
Il ministro degli Esteri argentino, Felipe Solá

La decisione di Buenos Aires è diretta conseguenza dell’uscita dal Gruppo di Lima, paesi del continente americano sorto per una soluzione alla crisi venezuelana che chiede le dimissioni di Nicolás Maduro. L’Argentina aveva aderito al Gruppo di Lima durante il governo Macri trovandosi allineato con il resto dei paesi a guida liberale, politicamente avversi al governo di continuità chavista (Venezuela, l’Argentina esce dal Gruppo di Lima).

Come peraltro sottolineato dallo stesso ministero degli Esteri argentino, il ritiro di Buenos Aires, non ha alcuna conseguenza sull’iter presso la Corte penale internazionale. Lo stesso presidente argentino, Alberto Fernández, durante una recente intervista, ha sostenuto che le continue pressioni sul governo di Maduro non ha prodotto alcun effetto positivo.


venezuela ritiro argentina denuncia corte penale internazionale

L’Argentina, inoltre, insiste sul fatto che le sanzioni imposte a Caracas, combinandosi con l’attuale contesto di emergenza sanitaria, hanno di fatto aggravato le condizioni di vita dei venezuelani. Tuttavia, Buenos Aires ritiene che sia nelle mani del governo Maduro la responsabilità della creazione delle condizioni per il dialogo nel quale è fondamentale la partecipazione delle opposizioni.

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE