sottomarino argentino ara san juan cause incidente morte equipaggio

“Morti in 30 millisecondi”. Ara San Juan, nuova perizia sul sottomarino argentino


A quasi due anni dalla improvvisa scomparsa del sottomarino argentino Ara San Juan, il 15 novembre 2017, ritrovato poi il 17 novembre dell’anno successivo, arrivano nuove informazioni sull’incidente a bordo. Si tratta, nello specifico, non delle dinamiche meccaniche ma della morte dei 44 membri dell’equipaggio.

ara san juan sottomarino argentino cause incidente


I dettagli sono contenuti in un rapporto di Bruce Rule, analista dell’intelligence della Marina militare degli Stati Uniti, inviato ai vertici della forza armata argentina. Rule, esperto in acustica marina e in incidenti di sommergibili, è stato uno dei primi a occuparsi del caso e il primo, a tre giorni dal disastro, a parlare ufficialmente di esplosione a bordo.

Il suo punto di vista è stato fondamentale nelle operazioni di ricerca condotte dalla nave specializzata, l’Ocean Infinity, che tra le altre ha utilizzato la sua analisi per individuare il relitto del’Ara San Juan.

ara san juan sottomarino argentino cause incidente


L’esperto Usa assicura che i 43 uomini e l’unica donna dell’equipaggio sono morti all’istante in circa 30 millisecondi a causa di una esplosione di idrogeno che si è propagata all’interno di tutto il sottomarino con una velocità di 1,4 secondi. Rule, difatti, non si conforma alle risultanze dell’indagine condotta dalla commissione parlamentare argentina, presentate lo scorso luglio.

sottomarino argentino ara san juan cause incidente morte equipaggio


Secondo il documento finale della commissione bicamerale d’inchiesta, l’incendio sviluppatosi in sala batterie dell’Ara San Juan era considerato domato, mentre fu fatale l’apertura della porta con conseguente propagazione esplosiva delle fiamme nel sottomarino. Una ricostruzione ritenuta inattendibile dal perito statunitense anche vista l’assenza di segnali in tal senso da parte dell’equipaggio che avrebbe avuto il tempo.

sottomarino argentino ara san juan cause incidente morte equipaggio


Prima della esplosione “non c’è ragione per ritenere che l’equipaggio fosse al corrente di alcun problema”, conclude. Rule contesta anche la profondità, che ufficialmente è indicata tra i 550 i 750 metri. Calcoli di acustica “confermano che l’incidente è avvenuto a 468 metri sotto il livello del mare”.

Ara San Juan, cause e accuse sull’incidente del sottomarino argentino: il rapporto della commissione d’inchiesta