Coronavirus in Argentina – Nelle ultime ore del 7 marzo, il ministero della Salute ha confermato il primo decesso per Covid-19. Si tratta di un 64enne tornato da Parigi, che era ricoverato presso l’ospedale Argerich di Buenos Aires. Era rientrato dalla Francia il 25 febbraio, cominciando a manifestare sintomi compatibili al coronavirus tre giorni dopo: febbre, tosse e difficoltà respiratorie. Il 4 marzo si era presentato presso uno dei centri abilitati allo screening con successivo ricovero in isolamento e terapia intensiva.

Coronavirus in Argentina prima vittima buenos aires covid-19

Il 64enne – prima vittima dell’intera regione latinoamericana – era comunque interessato da pregresse patologie di diabete, ipertensione e insufficienza renale.

Al momento sono otto i casi accertati di coronavirus in Argentina, tutti ‘importati’ attraverso rientri nel paese da aree del mondo alle prese con il Covid-19. Sei sono nella città di Buenos Aires, uno nella provincia di Córdoba e l’altro nella provincia di Buenos Aires. Il sistema sanitario informa di ricevere circa duemila telefonate al giorno, alla linea dedicata del numero 107.


Tra le varie misure, anche l’Argentina ha disposto quella precauzionale dell’isolamento domiciliare per chi arriva da paesi interessati dal coronavirus quindi, per il momento, Cina, Corea del Sud, Giappone, Iran, Italia, Spagna, Francia e Germania.

Bere mate (dalla stessa bombilla) ai tempi del coronavirus. In Argentina ora è un dubbio

Coronavirus, come funzionano i controlli all’aeroporto di Buenos Aires per chi arriva dall’Italia

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE