L’ultimo bollettino del ministero della Salute segna un nuovo record di contagi e decessi per coronavirus in Argentina. I nuovi casi accertati nelle 24 ore sono stati 16.447, con 401 morti registrati in tutto il paese. Tanti, considerando che l’Argentina è al 202esimo giorno dall’inizio della quarantena, seppure vissuta con eccezioni e deroghe a seconda di aree e situazione contagi.

coronavirus in argentina record casi morti situazione ottobre

Importante è anche la distribuzione dei nuovi casi nelle varie zone del paese. Degli ultimi 16.447, 5.222 sono nella provincia di Buenos Aires, 956 nella città di Buenos Aires, 8 nella provincia di Catamarca, 207 Chaco, 381 Chubut, 1.749 Córdoba, 5 Corrientes, 170 Entre Ríos, 65 Jujuy, 33 La Pampa, 119 La Rioja, 771 Mendoza, 7 Misiones, 1.204 Neuquén, 339 Río Negro, 289 Salta, 6 San Juan, 125 San Luis, 162 Santa Cruz, 2.137 Santa Fe, 60 Santiago del Estero, 216 Terra del Fuoco e 2.217 Tucumán.


Con i nuovi numeri, i casi di coronavirus in Argentina, dal primo contagio del 3 marzo, salgono a 840.915 (con 22.226 morti). E diventa il sesto paese al mondo per numero di contagi nel contatore globale della Johns Hopkins University. L’Argentina, con il trend di aumento nelle ultime settimane, ha superato paesi come Spagna, Messico e Perù, che dallo scoppio della pandemia sono stati tra i più colpiti. Il 79,76 per cento dei casi (670.725), però, risulta dichiarato guarito.


Gli ultimi sette giorni in Argentina sono stati caratterizzati da una media di 12.551 casi al giorno, con un tasso di mortalità del 2,6 per cento, quindi in aumento rispetto all’1,8/2 per cento degli ultimi mesi.

Dal Center for Systems Science and Engineering della Johns Hopkins University, 8 ottobre

Le autorità della provincia di Buenos Aires, dal principio il centro dell’epidemia di coronavirus in Argentina, segnalano che il numero di casi è il diminuzione, anche se lieve. Tuttavia, l’area metropolitana di Buenos Aires è ancora l’area dalla quale il Covid continua a espandersi nel resto del paese. Per questo chiedono che ci sia maggiore responsabilità nelle scelte relative alle riaperture delle attività, scuola compresa.

coronavirus in argentina record casi morti situazione ottobre

Si appesantisce anche l’altro fattore legato alla pandemia, da sempre fonte di preoccupazione in Argentina e, del resto, ovunque. I pazienti in terapia intensiva sono saliti a 3.997 in tuto il paese con il conseguente aumento dei livelli di occupazione nelle strutture sanitarie. Finora l’area metropolitana di Buenos Aires ha sempre presentato l’indice più alto.

Ora, invece, la differenza è pressoché inesistente: il 63 per cento contro il 62,8 a livello nazionale. Tutte condizioni che fanno pensare a una ulteriore proroga delle misure di distanziamento, finora decise all’11 ottobre.

Coronavirus in Argentina, perché forte diffusione dei contagi nonostante la lunga quarantena

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE