La curva pandemica non dava altri segnali nelle ultime settimane: il coronavirus in Argentina ha superato il milione di casi. Cifra raggiunta aggiungendo ai precedenti i dati dell’ultimo bollettino del ministero della Salute. Nelle ultime 24 ore monitorate sono stati accertati 12.982 nuovi contagi aggiornando il totale a 1.002.662 dall’inizio della pandemia. Alto anche il numero delle vittime, 451 che hanno portato il totale a 26.716. L’80 per cento dei contagiati (803.965) è stato dichiarato guarito.

coronavirus in argentina situazione casi morti quarantena buenos aires province

L’Argentina è al quinto posto nella lista dei paesi con il numero più alto di abitanti colpiti da Covid-19, nella pesante classifica della Johns Hopkins University dopo gli Stati Uniti (8.180.502), India (7.550.273), Brasile (5.235.344) e Russia (1.406.667), nell’aggiornamento al 20 ottobre. Inoltre, nelle ultime quattro settimane, è il paese con il maggior numero di decessi giornalieri per milione di abitanti al mondo.


Ciò che cambia rispetto a poche settimane fa è la circolazione del coronavirus in Argentina. precedentemente circoscritta all’area metropolitana di Buenos Aires e ora estesa alla maggior parte delle 24 province. Dopo la provincia di Buenos Aires, le più colpite sono quelle di Santa Fe, Córdoba e Tucumán.


Se, difatti, la provincia di Buenos Aires conta a oggi 502.457 casi e la capitale 140.527, Santa Fe ne registra 80.873, Córdoba 64.579, Tucumán 36.123. Numeri preoccupanti anche nella provincia di Mendoza con 37.846 casi, Neuquén 15.354, Río Negro 19.418, Salta, 16.464.

coronavirus in argentina situazione casi morti quarantena buenos aires province

Ma l’Argentina fa i conti con l’economia ‘sospesa’ dal 20 marzo, giorno di inizio delle misure di distanziamento sociale, al momento previste fino al 25 ottobre. È per questo che le autorità nazionali e provinciali hanno dato avvio a una progressiva flessibilizzazione delle misure con conseguente riapertura delle attività non essenziali.

In alcune aree del paese bar e ristoranti hanno già riaperto al pubblico ma sono ancora sospese le attività ricreative di gruppo sportive e di intrattenimento. Il trasporto pubblico è l’altro settore che permane in ‘chiusura’ essendo riservato unicamente alla mobilitàò dei lavoratori considerati essenziali.

Economia argentina, anche il Fmi rivede in peggio la stima per il 2020: più recessione

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE