I dati relativi al coronavirus in Argentina segnano un nuovo record: nelle ultime 24 ore monitorate, sono 8.225 i nuovi contagi accertati portando il totale a 320.871 dall’inizio della pandemia. Con le 111 nuove vitime sale invecce a 6.517 il totale delle morti imputabili all’epidemia di Covid-19 nel paese sudamericano.

Epicentro della pandemia in Argentina continua ad essere l’Area metropolitana di Buenos Aires. Anche disaggregando gli ultimi dati emerge che è lì localizzato oltre il 75 per cento dei nuovi casi, ma la situazione peggiora anche in altre province del paese.


È il caso della provincia settentrionale di Jujuy, ormai al terzo posto per numero di nuovi contagi. Alcune strutture sanitarie denunciano una situazione di saturazione delle unità destinate alla terapia intensiva. Anche nelle province di Mendoza e Santa Fe si sta registrando un forte incremento della circolazione del nuovo coronavirus.


C’è, poi, un altro fattore specifico, che secondo gli esperti è addebitabile alla sottovalutazione del rischio epidemico. Dall’inizio della pandemia l’età media dei contagiati si è notevolmente abbassata. Sono 45.943 gli infettati con età superiore ai 60 anni, cioè ‘solo’ il 14,31 per cento dei casi complessivi. Ma significa anche che le fasce anagrafiche più alte hanno raggiunto la giusta percezione, adeguando di conseguenza lo stile di vita.

coronavirus situazione argentina contagi morti

In questo contesto il presidente, Alberto Fernández, ha disposto il prolungamento fino al 30 agosto delle misure di isolamento e distanziamento sociale attualmente in vigore. La lotta alla diffusione del virus nel paese, ha affermato, è affidata adesso principalmente alla “responsabilità sociale individuale”.

“Continuiamo a parlare di quarantena senza che la quarantena esista”, ha affermato il presidente argentino. “La gente circola, i commerci sono aperti e l’industria è in funzionamento. Non si tratta più di una decisione politica, adesso è tutto nelle nostre mani”, ha concluso il leader peronista.

Argentina, con la pandemia un altro milione di disoccupati. Il tasso sale al 15,5 per cento

Sempre più argentini scelgono l’Uruguay: è loro la metà degli atti immobiliari

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE