Un altro allarmante record di contagi giornalieri per coronavirus in Argentina. Sono 39.652 i nuovi casi registrati nelle 24 ore, con 494 decessi. Il bilancio totale sale a 3.411.160 contagi dall’inizio della pandemia e 72.271 morti. La seconda ondata di Covd soffia forte sul paese nonostante le ultime misure restrittive adottate dal governo. È la provincia di Buenos Aires, con oltre 14mila casi in un giorno, a confermarsi l’area di maggiore incidenza del virus, seguita da Formosa, Córdoba e Santa Fe. Sono stati 3.060 nella città di Buenos Aires.

covid seconda ondata argentina misure buenos aires

Davanti a livelli di diffusione così ampi, nonostante le resistenze iniziali, le autorità centrali e provinciali non escludono il ritorno a misure più stringenti, seppure di breve durata. E non lo esclude neanche la città autonoma di Buenos Aires, dal principio la più ostile verso le restrizioni. Proprio di recente, il paese ha assistito a un ‘duello’ giudiziario, con tanto di ricorso alla corte suprema, tra città e esecutivo nazionale sulla chiusura delle scuole.

Covid Argentina, nuove misure nella capitale Buenos Aires

Il governo della città di Buenos Aires ha già reso noto la possibilità di ricorrere a chiusure totali nel fine settimana e misure di minore intensità dal lunedì al venerdì. L’idea, in quest’ultimo caso, è lo stop ad attività commerciali non essenziali e il diveto di accesso a piazze e parchi, mentre si darebbe continuità alle lezioni in presenza nelle scuole primarie.


Le misure, stando alle ultime indiscrezioni, dovrebbero scattare alla mezzanotte di sabato 22 maggio, coincidendo con il termine di vigenza delle ultime misure imposte dal governo centrale, e l’ormai certo annuncio di nuove limitazioni. Nel fine settimana, dunque, aperti solo supermercati e farmacie e altri esercizi considerati di stretta necessità, dando al settore gastronomia la sola possibilità di consegna a domicilio o asporto. Ugualmente interdetta la circolazione, consentita solo a lavoratori di attività essenziali e per ragioni di assoluta necesssità.

covid seconda ondata argentina misure buenos aires

Minori limitazioni durante la settimana, con bar e ristoranti aperti ma solo con servizio in ambienti esterni, mentre sarà vietato l’ingresso nei negozi di attività non essenziali che potranno servire la clientela solo sulla porta. Massima attenzione sarà posta, anche in sede di controlli, sugli spazi aperti della città per scongiurare assembramenti. E la conferma del divieto di riunioni in luoghi pubblici e privati superiori alle dieci persone.

Si spegne la luminosa Puerto Madero. Chiudono locali celebri della movida di Buenos Aires

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE