In Argentina sono più di 14 milioni le persone in condizioni di insicurezza alimentare. Un aumento di sei milioni rispetto al periodo 2014/2016. Emerge dal rapporto “Lo stato della certezza alimentare e della nutrizione nel mondo, 2019”, elaborato congiuntamente da cinque agenzie specializzate delle Nazioni unite: Fao, Ifad, Unicef, Pam e Oms.

fao argentina incertezza alimentare povertà


La Fao precisa che si tratta di un fenomeno che riguarda l’intera area di America Latina e Caraibi: il tasso di sottoalimentazione è aumentato negli ultimi anni in gran parte come conseguenza della situazione del Sudamerica, dove le persone che soffrono la fame sono passate dal 4,6 del 2013 al 5,5 del 2018.


È la conseguenza, come spiega il rapporto Fao, della decellerazione dell’economia in diversi paesi, a cominciare dalla situazione più grave del Venezuela dove l’indice di sottoalimentazione è recentemente salito addirittura al 21,2 per cento.


fao argentina incertezza alimentare povertà


In generale, le persone interessate da difficoltà alimentare si trovano a gestire l’incertezza sulla capacità di reperire generi alimentari e si sono viste costrette, più volte nel corso dell’anno, a ridurre quantità e qualità degli alimenti abitualmente consumati per ragioni economiche. Fino alle situazioni di maggiore gravità, evidenziate dalla Fao, di dover rinunciare a nutrirsi anche per più giorni.

Secondo l’analisi proposta dalle agenzie Onu, la situazione argentina è tra le più delicate dell’attualità a livello mondiale. Tra il periodo 2014/2016 e il 2016/2018 la percentuale della popolazione che ha dovuto affrontare incertezza alimentare moderata o grave è salita dal 19,1 al 32,1 per cento che, in termini nominali, significa un aumento da 8,3 a 14,2 milioni di persone, su una popolazione di 44,9 milioni.

Buenos Aires: reddito e casa, chi oggi può essere definito ‘classe media’

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE