Due ex soldati, uno argentino e uno britannico, sono candidati al Premio Nobel per la Pace 2021. Alla base il lavoro congiunto nel delicato compito di identificare gli ex combattenti argentini morti nel conflitto delle Malvinas e sepolti nell’arcipelago conteso. Si tratta di Julio Aro, di Mar del Plata, e Geoffrey Cardozo.

malvinas veterani candidati premio nobel pace 2021

Aro e Cardozo hanno ricevuto la candidatura per avere dato avvio al lavoro di identificazione dei soldati argentini caduti, riposando senza nome nel cimitero di Darwin. Il breve conflitto del 1982 tra Argentina e Regno Unito causò la morte di 649 soldati argentini.


Molti caduti del paese sudamericano furono sepolti in quel cimitero dove sono rimasti non identificati per decenni. Solo nel 2016 tra i due paesi c’è stata la firma di un accordo per l’identificazione dei corpi, non senza incomprensioni e difficoltà operative.


“Soldado argentino solo conocido por Dios”: questa è la scritta che Julio Aro trovo su numerose tombe quando visitò il cimitero di Darwin nel 2008. Erano 121, praticamente la metà. Da qual momento cominciò a interpellare diversi veterani britannici e conobbe Geoffrey Cardozo. Era lui il soldato agli ordini di Sua maestà che aveva raccolto i corpi degli argentini. Fondamentali sono state le sue informazioni per la successiva identificazione di numerosi caduti argentini.

malvinas veterani candidati premio nobel pace 2021
Julio Aro al cimitero di Darwin

Aro, nello stesso 2008, ha realizzato un viaggio a Londra per incontrare alcuni veterani britannici tra i quali Cardozo, ottenendo da lui la massima comprensione e collaborazione. L’ex combattente argentino, nel 2009, è stato poi promotore della fondazione No me olvides per dare una veste formale all’iniziativa in memoria dei caduti del suo paese. E anche Cardozo

Nel 2017 già si era arrivati a dare una identità, un nome, a 88 combattenti argentini anche grazie alla collaborazione dei governi di Buenos Aires e Londra e ad alcuni organismi come il Comitato internazionale della Croce Rossa e lo stesso papa Francesco.

malvinas veterani candidati premio nobel pace 2021

Insomma, un lavoro per la sua memoria e per la memoria dell’intera Argentina. Che, però, porta anche la firma del ‘nemico’. È per questo che l’università di Mar del Plata, la Universidad Nacional de Mar del Plata, ha candidato entrambi al Nobel per la Pace 2021. Anche come segnale di distensione su una pagina della storia sempre attuale e fonte di contrasto tra Argentina e Regno Unito. Ottenendo l’ok del comitato per il Nobel.

E così, dopo Carlos Saavedra Lamas (1936) e Adolfo Pérez Esquivel (1980), l’Argentina sogna un terzo Premio Nobel per la Pace.

3 gennaio 1833: le Malvinas venivano strappate all’Argentina dall’Impero Britannico

Malvinas, certificati nuovi documenti a favore della sovranità argentina

Malvinas, il primo storico rientro in Argentina di un caduto nella guerra del 1982

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE