È Mara Gómez la prima calciatrice transessuale nella serie A argentina femminile. Più che una notizia di calcio in senso stretto, sarebbe da categorizzare tra quelle che descrivono la società. Che, come quella argentina, da anni è in deciso movimento in fatto di politiche di inclusione e pari opportunità rivolte a chi, nella propria individualità, sente di sfuggire alla tradizionale appartenenza. Con il valore aggiunto che succede in un ambiente tradizionalmente machista.

mara gómez transessuale serie a femminile argentina


Non era mai successo nel paese sudamericano: Mara Gómez, 22 anni, attaccante, è appena entrata nella famiglia del Club Atlético Villa San Carlos della città di Berisso, nella provincia di Buenos Aires. Il compito di Mara Gómez non sarà per nulla agevole: il Villa San Carlos è attualmente ultimo in classifica con un solo punto dopo dieci incontri disputati prima della pausa estiva.

Come precisano dalla società, tuttavia, l’iter burocratico presso la federazione calcio è ancora in corso, per concludersi alla metà di marzo. Ciò, però, non attenuta l’entusiasmo suo e del gruppo e la portata storica e sociale della scelta fatta dal club.

mara gómez transessuale serie a femminile argentina

Mara Gómez non è alla prima esperienza, ma ha finora militato in categorie inferiori: l’ultima maglia indossata è quella del Malvinas, squadra impegnata in un campionato regionale. Senza alcun problema di inclusione, come ha raccontato al quotidiano argentino El Día di La Plata: “Nei vari club in cui ho militato mi hanno trattato sempre molto bene. Non mi sono mai sentita esclusa da alcun gruppo, svolgiamo tutte lo stesso lavoro”.

Buenos Aires, la nordeuropea: una perfetta capitale gay friendly