Nella Patagonia argentina quello del 2020 è l’inverno dei record, anche se il freddo, nei giorni scorsi, si è fatto sentire anche nella capitale Buenos Aires e nella provincia con temperature fino a 5 gradi sotto lo zero. In alcune province patagoniche, nella giornata di mercoledì 22 luglio, intense nevicate e temperature scese anche oltre i -20 portano il servizio metereologico a parlare di uno degli inverni più freddi degli ultimi due decenni.

patagonia argentina inverno 2020 neve freddo record temperature

È così almeno nelle province di Neuquén, Río Negro e Chubut, con chiare conseguenze sulla mobilità e sui servizi. Strade chiuse e circolazione limitata in alcuni casi, effetto della neve accumulata che ha superato il metro.



patagonia argentina inverno 2020 neve freddo record temperature

Miglioramenti nel corso della giornata di giovedì 23 luglio, con nevicate che hanno ridotto la loro intensità sull’intera Patagonia argentina. Gli abitanti delle zone colpite hanno documentato, via social, auto, alberi e tetti completamenti coperti di neve. Si sono registrate anche interruzioni dell’energia elettrica per danni ai tralicci: è successo nella località di Esquel.

patagonia argentina inverno 2020 neve freddo record temperature

In alcune aree della provincia di Río Negro la temperatura ha toccato i 23 gradi sotto zero con 70 centimetri di neve sulle strade. Persino sul Cerro Catedral, tra le più note località sciistiche dell’Argentina, ad appena 24 ore dalla riapertura al pubblico locale dopo il blocco imposto dalle misure di contenimento del coronavirus, ha dovuto sospendere temporaneamente le attività per impraticabilità degli impianti.

Sciare in Argentina: le 5 località da non perdere

Sua maestà l’Aconcagua, la montagna più alta dell’Argentina (e delle Americhe)

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE