pinguini migrazione patagonia argentina uruguay

La storia triste dei pinguini che dalla Patagonia ‘fuggono’ in Brasile. Ma muoiono in Uruguay

Più di un centinaio di pinguini patagonici (Spheniscus magellanicus), che durante l’inverno hanno l’abitudine di migrare dall’Argentina verso il Brasile, sono stati rinvenuti morti o in condizioni critiche, parecchio debilitati, sulle coste dell’Uruguay. Ciò che è apparso strano alle organizzazioni ambientaliste è il periodo.

pinguini migrazione patagonia argentina uruguay


Come spiegato da direttore della Ong S.O.S Rescate de Fauna Marina, Richard Tesore, è normale che i pinguini passino davanti alle coste uruguaiane, ma normalmente avviene tra i mesi di maggio e luglio, cioè quando in Patagonia il clima si fa rigido. “Quest’anno sono passati un po’ prima del solito. Hanno cominciato ad apparire prima nella zona di Maldonado e Rocha e dopo, per ripararsi dai temporali, li abbiamo rinvenuti nell’area tra Montevideo e Rocha”.

pinguini migrazione patagonia argentina uruguay


La Ong ha difatti ricevuto numerose segnalazioni, accertando lo stato di difficoltà di più di un centinaio di pulcini, trenta dei quali soccorsi. Ma solo in 14 sono riusciti a sopravvivere. La maggior parte degli esemplari, aggiungono, sono arrivati in stato di ipotermia, anemici e così deboli da morire appena raggiunte le coste.

pinguini migrazione patagonia argentina uruguay


Le cause di questo anticipo vengono individuate dagli attivisti nei cambi climatici ma anche nella sovrapopolazione, condizione che obbliga i più giovani ad abbandonare le colonie prima del previsto. Per questo partono quando non hanno raggiunto le condizioni fisiche adatte ad affrontare il viaggio, che in alcuni casi è anche di ottomila chilometri. Tant’è che i pinguini soccorsi pesavano un chilo e mezzo, contro i quattro o cinque della normalità in questi flussi migratori.


Per quanto riguarda l’aumento numerico all’interno delle colonie della Patagonia, gli esperti ritengono che lo scorso anno e quello attuale ci sia stata abbondanza di cibo, condizione che ha portato gli esemplari adulti, che normalmente depongono due uova ma allevano solo un pulcino, a crescerne due, rompendo equilibri tradizionali.

Isla Pingüino, l’isola dei pinguini. Un’altra bellezza della Patagonia argentina