Grande sorpresa a Miramar, tra le destinazioni di massa del turismo balneare dell’Argentina. Un pinguino solitario si è aggirato sulla spiaggia, lasciando di stucco i presenti, che non hanno perso l’occasione di immortalare il simpatico esemplare. Una fortuna, questa, per l’animale: erano le 7 del mattino e in spiaggia c’era poca gente, limitando il rischio di essere toccato o avvicinato in modo eccessivo, comportamenti che generano stress in un pinguino che si trova al di fuori del suo habitat.

pinguino spiaggia miramar argentina

Si tratta di espisodi non poco frequenti in Argentina. Recentemente, per esempio, il governo della provincia patagonica di Santa Cruz ha intensificato controlli e azioni di contrasto a comportamenti irresponsabili verso i pinguini della colonia di Cabo Vírgenes. La decisione è arrivata dopo casi, peraltro penalmente rilevanti, che hanno visto i piccoli animali finire senza alcuna cautela tra le braccia dei curiosi per video sui social.

L’apparizione del pinguino a Miramar ha destato non poca curiosità e sorpresa. Perché se è vero che è abitudine della specie muoversi dalle acque della Patagonia verso nord nelle normali migrazioni, è raro vederli sostare a quelle latitudini.

pinguino spiaggia miramar argentina

Infatti, come sottolineano gli abitanti della zona, in una cinquantina di anni non si era mai visto un esemplare di quelle dimensioni spingersi fino alla spiaggia. E soprattutto nei mesi caldi, ricorrendo in questo periodo l’estate australe. Smaltito l’interesse, i presenti hanno allertato la guardia costiera che ha preso con sé l’animale per attuare i protocolli del caso al fine di ricondurlo a un habitat più favorevole.

La storia triste dei pinguini che dalla Patagonia ‘fuggono’ in Brasile. Ma muoiono in Uruguay

Dopo 12 anni avvistato in Argentina il gatto delle Ande, specie a rischio estinzione

Loading...