L’ultimo dato, disarmante, sulla povertà in Argentina parla chiaro: ha raggiunto il 34,5 per cento della popolazione nel primo semestre del 2019. È l’ultima misurazione effettuata dall’Indec, l’istituto nazionale di statistica del paese sudamericano, indicando un aumento dell’8,1 per cento rispetto all’anno precedente e del 3,4 rispetto ai sei mesi precedenti.

La crisi divora la società argentina: la povertà colpisce un terzo della popolazione

A rendere ancora più evidente la necessità di misure ad hoc sono i termini nominali del fenomeno: quasi 16 milioni di argentini su 45 vivono in condizioni di povertà e 3,6 milioni di questi sono subentrati in questa condizione negli ultimi dodici mesi.

Risulta, poi, che la povertà incide in maggior grado nelle fasce di età più giovani. Il 52,6 per cento dei bambini argentini (da 0 a 14 anni) sono poveri, mentre nella fascia dai 15 ai 29 anni la povertà incide per il 42,3 per cento.

unicef povertà infantile in argentina


Ed è anche un rapporto dell’Unicef – redatto in occasione della celebrazione dei trent’anni della dichiarazione dei diritti del bambino – a denunciare la situazione di povertà cronica in Argentina che riguarda da almeno trent’anni il 30 per cento della popolazione infantile.

Secondo la stessa agenzia delle Nazioni unite, il paese “non riesce a ridurre il livello del 30 per cento di povertà di bambini e adolescenti” e attualmente oltre il 50 per cento della popolazione infantile si trova in questa condizione. L’Unicef, infine, sottolinea in questo senso che la povertà in Argentina rappresenta un “problema strutturale” che va al di là del livello delle entrate.

Loading...