Per il quinto anno consecutivo, l’Università di Buenos Aires (Uba) si conferma la migliore dell’America Latina e dell’intera area iberoamericana. Emerge dall’ultimo Ranking QS Global 2019, elaborato dagli analisti di Qs Quacquarelli Symonds, nel quale la Uba si colloca al 74esimo posto.

“È nella élite globale, l’unica pubblica, di massa e gratuita a raggiungere questo obiettivo”: così viene sintetizzata la soddisfazione da parte dell’ateneo porteño. Non esagerata, considerando che nel mondo sono oltre 26mila le università e ciò implica che quella di Buenos Aires può dirsi parte del gruppo di testa.

migliori Università di Buenos Aires Ranking QS Global 2019
La facoltà di Giurisprudenza della Uba


Quella della Uba è una performance convincente. Nel 2014 era solo al posto 209: in cinque anni è salita di 135 posizioni consolidando la leadership a livello continentale insieme ad altri atenei di tradizione come quello di Città del Messico e San Paolo del Brasile, nell’ultimo ranking rispettivamente 103 e 116. L’altro competitor, la Universidad Católica de Chile, è la numero 127.

Ciò che tuttavia sottolineano dal rettorato dell’Università di Buenos Aires è che le due citate godono di maggiori fondi, con enormi differenze rispetto al caso della Uba. Se nell’ateneo messicano il budget per studente è di 11.400 dollari e a San Paolo di 44.300, la Uba dispone solo di 1.200 dollari.

migliori Università di Buenos Aires Ranking QS Global 2019


Il ranking, elaborato sulla base di numerose variabili, valuta anche la cosiddetta reputazione accademica. Un fattore, questo, che vede la Uba al 53esimo posto mondiale e al 43esimo per la sua reputazione presso le aziende che assumono laureati.


A livello nazionale, le altre università si collocano precchi gradini più in basso. Tra le altre: la Pontificia Universidad Católica (Uca) è al posto 344, l’Università di Palermo al 383, la Austral al 400, l’Università di Belgrano è 438esima.

migliori Università di Buenos Aires Ranking QS Global 2019
La facoltà di Giurisprudenza della Uba


Volendo tentare un confronto sommario con le università italiane, la migliore nella classifica globale è il Politecnico di Milano che, per la prima volta, si posiziona tra i primi 150 atenei al mondo (149esimo, sette in più rispetto allo scorso anno), confermandosi per il quinto anno consecutivo anche prima italiana. Ottimo piazzamento della Scuola Superiore Sant’Anna Pisa, decima università al mondo rispetto all’indicatore che misura l’impatto della ricerca prodotta rispetto al numero di ricercatori.

Nel ranking 2019, con i suoi atenei, l’Italia è il settimo più rappresentato al mondo e terzo nell’Unione europea. Meglio del nostro paese, il Regno Unito (84), la Germania (47), la Francia (31) e Spagna (27).

Presentata a Buenos Aires l’attività del Centro italo-argentino di alti studi

Loading...