tango miguel angel zotto te siento olimpico

“Te siento”, il tango di Miguel Ángel Zotto al Teatro Olimpico di Roma


Per i tangueri italiani Miguel Ángel Zotto è più di un nome, è un simbolo contemporaneo del tango. Ma anche fuori dai confini italiani è considerato uno dei massimi ballerini di tango del secolo, interprete del “pensiero triste che si balla”. In Italia è di casa e torna a Roma con il nuovo spettacolo Te siento, con Daiana Guspero e i ballerini della Compagnia Tangox2.

tango miguel angel zotto te siento olimpico


Ospite della Filarmonica Romana, Te siento va in scena dal 15 al 27 ottobre al Teatro Olimpico (da martedì a sabato alle ore 21, la domenica alle ore 18). “Un percorso musicale e coreografico che esplora i vari volti del tango argentino, dove eleganza, sensualità e seduzione si fondono con energia”, si legge nella presentazione dell’evento.

tango miguel angel zotto te siento olimpico


Te siento è un po’ la storia di Miguel Ángel Zotto, uno spettacolo di grande passione. “Piedi e gambe che si rincorrono, si intrecciano, corpi che si uniscono e liberano verso l’infinito seguendo l’otto, el ocho, il passo fondamentale del tango. I passi si susseguono, cambiano, accelerano. Si raccontano Buenos Aires e la storia del ballo, un’occasione per il pubblico per ammirare alcuni dei migliori ballerini al mondo, insieme alla compagnia Tangox2, che con la loro arte emozionano e stupiscono”.

Perché il Giappone è uno dei paesi che (da decenni) ama di più il tango