Buenos Aires Tango, le 3 ‘strane’ milongas (consigliatissime) della Capitale


Le milongas a Buenos Aires non mancano di certo. Per piedi esperti, per principianti, per quelli che restano seduti a guardare le altre coppie ‘ruotare’ . Ce ne sono – una buona parte, in verità – che, oltre al ballo ‘libero’, garantiscono lezioni per aspiranti tangueros. Ciò che è certo è che – sebbene ve ne siano di frequentate solo da porteños – le milonghe, come il tango, non hanno confini mentali.

Ci trovi gente di ogni età, censo, origine. Alcune sono più popolari, altre – per dirla alla italiana – più radical chic. Ma in genere sono tutte molto free. Qui proponiamo una ridottissima ma valida lista di cinque luoghi imperdibili.

La Catedral: la milonga storica di Almagro


Entrare a La Catedral è come una visita al cimitero della Recoleta: un obbligo. Ed è una garanzia, considerando che, a differenza di altre che offrono quejas de bandoneón solo nel fine settimana, è ‘operativa’ tutti i giorni. Ha aperto per la prima volta le sue porte nel 1998 a opera dei quattro musicisti del gruppo di tango Las Muñecas. Offre lezioni di tango dalle 12, la sera apre le danze alle 23 e prima delle 4 non n uscirete.

È un luogo surreale (questo è il parere di tutti). Pavimento in legno, pareti addobbate da oggetti riciclati di ogni tipo, è adatto anche per chi vuole solo bere qualcosa godendosi le esibizioni altrui e gli spettacoli programmati ogni giorno mezz’ora dopo la mezzanotte. Possibile anche mangiare, ma poco.

Pagina facebook de La Catedral Club

Dove: Sarmiento 4006, Almagro

Tango Queer Buenos Aires Club, San Telmo: balla con chi vuoi


Milonga per chi si sente stretto nelle ‘regole’ e codici tradizionali. Si balla uomo-uomo, donna-donna, puoi cambiare l’altra metà della coppia quando e come ti pare. Non è necessario, dunque, entrare rigorosamente in coppia, trovi sempre qualcuno/a pronto a condividere i passi. Non per questo va considerato un locale gay, è così e basta.

Spesso ci va chi non vuole sentirsi osservato se balla con una persona dello stesso tempo. Relax, insomma. Anche qui lezioni di tango dalle 20.30. Pavimento in legno, palcoscenico e luci colorate. Spesso serate con gruppi e ballerini conosciuti.

Pagina facebook Tango Queer Buenos Aires

Dove: Perú 571, San Telmo

Chanta 4, San Telmo: biglietto a la gorra (offerta libera)


Chanta 4 è nato dall’unione di due organizzatori di milongas, El Gardel de Medellín e Zona Tango. La sua caratteristica è la sua nima popolare che, i venerdì a partire dalle 21.30, attrae tangueros, con spirito giovane, aperto e inclusivo, pubblico di ogni genere. Altra caatteristica è l’ingresso libero: non si paga un biglietto, si offre una cifra a piacere.

Anche i prezzi delle bevande sono molto accessibli. Questo perché, secondo gli organizzatori (Fernando Bietti e Daniel Fratantoni, rispettivamente maestro di tango e organizzatore di eventi culturali) ciò che importa è rendere accessibile il luogo di svago. Una volta al mese special guest una coppia famosa di tangueros. In più, al fine di ottenere la massima ‘mescolanza’ di culture e idee, vengono proposte proiezioni di film e documentari, performance di poeti che recitano versi per tutta la notte. Anche la musica mix tradizione e nuove idee di tango.

Pavimento in legno e un cortile per bere qualcosa all’aria aperta nei mesi non freddi. Arredamento tenue anche se colorato con predominio del rosso arricchito dall’alternanza di mostre di artisti principalmente argentini. Chanta 4 mette insieme il tango a uno spazio pubblico e partecipato.

Pagina facebook di Chanta 4 Milonga

Dove: Tacuarí 905, San Telmo