L’enorme patrimonio storico e architettonico della città non ha impedito al moderno Puente de la Mujer di diventare uno dei simboli di Buenos Aires. Non c’è guida turistica online o stampata che non includa il ponte nelle immagini della capitale argentina, vuoi per la sua importanza artistica che per la sua ubicazione in una delle aree più visitate della città, Puerto Madero. È, insomma, una ‘cartolina’ di Buenos Aires ormai riconosciuta a livello mondiale.

buenos aires puerto madero puente de la mujer

Il Puente de la Mujer di Buenos Aires è l’unica opera realizzata da Santiago Calatrava in America Latina e con la quale la capitale argentina ha voluto posizionarsi all’avanguardia in campo artistico e architettonico nella regione. Girevole e interamente pedonale, si trova nel Dock 3 di Puerto Madero e la sua dedica alle donne è collegata al fatto che le strade del moderno quartiere ricordano le donne argentine più celebri.

buenos aires puerto madero puente de la mujer

Lungo 170 metri con una larghezza di 6,18, è stato realizzato su incarico dell’imprenditore Alberto González che ha donato i due milioni di dollari per coprire i costi di realizzazione. Il Puente de la Mujer è stato inaugurato il 20 dicembre del 2001. Erano le settimane del crack economico e sociale dell’Argentina e l’inaugurazione dell’opera è passata quasi in silenzio nonostante la sua importanza.


Il ponte è stato costruito in Spagna per poi essere trasportato e composto. In cemento e acciaio, è diviso in tre sezioni, due fisse e una mobile che gira a 90 gradi su di un pilone conico di cemento bianco in meno di due minuti per consentire il passaggio di imbarcazioni. La sezione centrale è sostenuta da un pilastro alto 39 metri e dalla colonna pendono i cavi che sostengono il tratto girevole.

buenos aires puerto madero puente de la mujer

Nota è anche l’interpretazione dell’opera. La forma e il nome del Puente de la Mujer sono stati ispirati dalla immagine di una coppia in un tradizionale passo di tango. Il braccio inclinato del ponte è l’uomo che, per mezzo dei cavi, sostiene la donna.

Buenos Aires, edifici storici: i 10 gioielli architettonici della capitale argentina

Buenos Aires, la ‘rivincita’ di Puerto Madero: affitti stabili e nuova vocazione turistica

Nostra Signora di Bonaria, a Cagliari: ‘dove è nato’ il nome della città di Buenos Aires

Buenos Aires, quali sono i luoghi più visitati della città

TI POTREBBERO INTERESSARE