Diverse sono le località di mare della tradizione argentina, ma nei decenni la regina è Mar del Plata. La Ciudad Feliz, la città felice, o semplicemente La Feliz, come è da sempre denominata. Perché per gli argentini è la principale meta del turismo estivo, una sorta di Rimini italiana dei decenni andati. Con i suoi ‘satelliti’ Pinamar, Cariló e Villa Gesell.

mar del plata mare argentina spiagge turismo attrazioni storia abitanti

La storia di Mar del Plata, 400 chilometri a sud di Buenos Aires, è lunghissima e cominciò il 10 febbraio del 1874, giorno della sua fondazione che si deve a Patricio Peralta Ramos, uomo d’affari e proprietario terriero della zona.

Prima di allora, nella storia più antica, è stato Ferdinando Magellano, nel febbraio del 1519, a toccare le coste dell’attuale Mar del Plata denominandola Punta de Arenas Gordas, che è l’attuale Punta Magotes. Il primo ad arrivarci via terra, invece, fu Juan de Garay tra il 1581 e il 1582.


Né l’una né l’altra spedizione, tuttavia, portò alla nascita di insediamenti e popolazione stabili. A quelle latitudini, in tempi remoti, i primi abitanti erano un popolo precolombiano chiamato Pampas, vivendo di caccia e raccolti.

mar del plata mare argentina spiagge turismo attrazioni storia abitanti

Attualmente, Mar del Plata conta oltre 660mila abitanti che ne fanno la seconda città dell’intera provincia di Buenos Aires, dopo la capitale provinciale La Plata, e tra le sette più grandi dell’Argentina. Considerando il suo hinterland si arriva a circa 900mila abitanti ma è durante il periodo estivo che si assiste letteralmente a una moltiplicazione. Di sicuro è la città costiera più popolata del paese.

A proposito di estate e mare, il litorale di Mar del Plata si estende per più di 28 chilometri e le spiagge più frequentate dai turisti sono quelle a sud e al centro della città, a cominciare da La Bristol, la più popolare. La città costiera, però, è anche un importante centro nazionale della cultura argentina, a cominciare dall’attività teatrale all’aperto nei mesi estivi.

mar del plata mare argentina spiagge turismo attrazioni storia abitanti

La Feliz, inoltre, nel corso dell’anno è sede di numerosi eventi di primo livello, come il Festival Internacional de Cine, inserito nella categoria A dalla Federazione internazionale delle associazioni di produzione cinematografica. Ugualmente, a Mar del Plata va in scena il Festival de Cine Independiente, tra i più importanti in America Latina. La Fiesta Nacional del Mar è un altro evento che vivacizza la città costiera. Tra le altre, Mar del Plata è stata sede dei Giochi panamericani del 1995 e dei Mondiali di calcio del 1978.

Mar del Plata è una città ‘nuova’ e anche i luoghi emblematici della città sono recenti. È il caso del palazzo Demetrio Elíades, più noto come Edificio Havanna perché presenta da sempre il logo della celebre marca di alfajores. E, con i suoi 125 metri, è l’edificio più alto della città. Poi ci sono i luoghi tipici del passeggio come La Rambla, Las Recovas, Plaza seca e Plaza Colón che formano un insieme architettonico inserito nel patrimonio artistico della nazione. Anche il Casinò e il Torreón del Monje sono tappe obbligate per chi visita la città.

Mar del Plata è la città natale di Astor Piazzolla (11 marzo 1921) ed è la stessa in cui la poetessa argentina Alfonsina Storni ha scritto parte delle sue opere. Lì, il 25 ottobre del 1938, scelse la spiaggia La Perla decidendo di chiudere la sua esistenza tra le onde del mare.

5 spiagge belle e ‘nascoste’ dell’Argentina. Piccoli gioielli fuori dalle solite mete

Costa Esmeralda, al mare in Argentina dove non c’è crisi. Il ‘rifugio’ esclusivo sulla costa atlantica

“Da Avenida Colón a Avenida Maradona”. La proposta a Mar del Plata: il Diez ‘sfratta’ Cristoforo Colombo?

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE