Il Museo de la Pachamama è uno dei luoghi in cui ‘respirare’ la cultura precolombiana in Argentina. Usanze e divinità millenarie si trovano raccontate nei vari spazi del sito ubicato a Amaicha del Valle, nella provincia settentrionale di Tucumán. È una delle aree del paese in cui maggiormemte si possono incontrare i segni di un passato identitario comune a gran parte del resto del Sudamerica.

museo de la pachamama tucumán argentina precolombiana

Opera dell’artista Héctor Cruz, creato nel 1996, il Museo della Pachamama si estende su una superficie di 10mila metri quadrati in cui sono distribuite le aree tematiche di geologia, antropologia e scienze naturali. Il tutto è arricchito da esposizioni permanenti di dipinti, sculture e opere tessili con motivi religiosi, culturali e sociali che abitavano la valle Calchaquí.


museo de la pachamama tucumán argentina precolombiana

Il Museo della Pachamama è organizzato in quattro per ciascuna categoria tematica: geologia, etnologia, tappeti, pitture. All’esterno, una serie numerosa di sculture raffiguranti in modo particolare le divinità. Nell’area dedicata alla geologia sono esposti tutti i minerali tipici del suolo della regione.


museo de la pachamama tucumán argentina precolombiana

Nella parte dedicata all’etnologia sono fuibili i vari lavori e sculture raffiguranti le diverse culture precolombiane della regione. Ci sono, inoltre, riproduzioni delle abitazioni indigene, utensili e attrezzi della cultura Tafí, datati tra il 600 e il 200 a.C.

museo de la pachamama tucumán argentina precolombiana

Tra il materiale esposto, anche strumenti da lavoro, abiti e strumenti musicali presumibilmente utilizzati nella comunicazione a distanza. Nelle altre due sale, infine, le opere a tema di Héctor Cruz, inclusi pezzi realizzati con lana degli animali della zona.

museo de la pachamama tucumán argentina precolombiana

Diverse sono anche le visite e escursioni connesse alla visita al Museo de la Pachamama, compreso l’osservatorio astronomico e passeggiate in luoghi abitati dai popoli originari della zona. Tra le varie attività, anche la festa della Pachamama, ripresa da una sessantina di anni, un antichissimo rito col quale si ringraziava la Madreterra.


È organizzata alla fine di febbraio, facendola coincidere col carnevale e include anche la partecipazione di associazioni di gauchos, gruppi di folclore locale provenienti dal resto dell’Argentina.

Caña con ruda: perché in Argentina si beve questa ‘pozione’ il 1 agosto per la Pachamama

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE