È da sempre una delle principali attrazioni turistiche dell’Argentina, ma questa volta è stato uno spettacolo naturale per pochi. Il ponte di ghiaccio del Perito Moreno si è sgretolato davanti a pochi fortunati turisti, considerando che il fenomeno naturale si è verificato con notevole anticipo rispetto ai tempi soliti.

rottura ghiacciaio perito moreno 2019 argentina


Si è verificato alle 20.15 ora argentina. Pochi i presenti considerando anche che il Parco nazionale Los Glaciares chiude alle 20. Così si è completato il processo naturale che era cominciato il 20 novembre, con le prime infiltrazioni di acqua nei ghiacci, con conseguente chiusura del Canal de los témpanos per accumulo di ghiacci e pietre.

rottura ghiacciaio perito moreno 2019 argentina


Fortunata anche la guida turistica Mariela Veritier, che accompagnava un gruppo di turisti orientali, l’unica a essere riuscita a documentare il fenomeno in un video.

rottura ghiacciaio perito moreno 2019 argentina


Il Perito Moreno ha ‘deciso’ di farsi notare prematuramente giacché la rottura si verifica normalmente alla fine dell’estate australe, tra febbraio e marzo. Inoltre, le ultime due rotture sono avvenute a distanza di due anni mentre in precedenza la frequenza era di quattro anni o anche più. Nel 2018 è accaduto a marzo, durante la notte e, quindi, senza permettere ai turisti di assistere al fenomeno.


La presenza di turisti, argentini e stranieri, nel parco nazionale Los Glaciares è in costante aumento, come nel resto del paese grazie alla sua bellezza, maestosità e unicità, costituendo la terza più consistente riserva di acqua dell’umanità. Quest’anno, l’arco di ghiaccio non ha assunto la sua tradizionale forma arrotondata ma, come fanno notare gli addetti ai lavori, ha offerto ugualmente una vista emozionante.

Sua maestà l’Aconcagua, la montagna più alta dell’Argentina (e delle Americhe)

Patagonia argentina, l’isola a forma di cuore nel lago Mascardi. La leggenda di un amore impossibile finito nelle acque gelide

Loading...