Il Salto del Agrio è una di quelle attrazioni della Patagonia argentina meno conosciute dal turismo di massa. È situato nella provincia di Neuquén, a circa 18 chilometri da Caviahue. La caratteristica del sito naturale è l’insieme dei colori che rende la cascata un luogo imperdibile per chi ama fermarsi ad ammirare le ‘abilità’ della natura.

salto del agrio cascata neuquen patagonia argentina

La vista, difatti, premia il turista che raggiunge il Salto del Agrio. Si tratta di una cascata che ‘fa il salto’ da 40 metri cadendo in una laguna chiusa da parti di pietra tra colori che variano tra l’ocra, l’arancio, rosso, giallo e verde. Toni che derivano dalla particolare composizione del sito, dalla presenza soprattutto di ferro e zolfo che vengono trascinati dall’acqua. Il Salto del Agrio è il risultato della antichissima attività vulcanica della zona.


salto del agrio cascata neuquen patagonia argentina

La cascata prende il nome dal fiume che la genera, l’Agrio, che nasce dallo stratovulcano Copahue ai confini con il Cile e lungo il suo corso genera diverse cascate.


salto del agrio cascata neuquen patagonia argentina

L’accesso al Salto del Agrio, nel parco nazionale Copahue, è gratuito e raggiungerlo non è una impresa complicata. Ci si può arrivare con qualsiasi mezzo, bicicletta inclusa, o affidandosi a una escursione guidata.



Da Caviahue, la località più vicina, occorre percorrere la ruta provincial numero 26, in direzione Copahue, per sette chilometri, poi imboccare la ruta numero 27. Da quel punto altri otto di strada sterrata. Il parcheggio autorizzato è a due chilometri dalla cascata.

Gli amanti del luogo suggeriscono di non avere fretta e di portare con sé beni di conforto, mate compreso, per fermarsi a beneficiare del silenzio e della particolare vista.

La Quebrada del Cóndor, in Argentina per essere all’altezza dei signori del cielo

Viaggi in Argentina, 11 destinazioni top (esclusa Buenos Aires)

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE