L’Ovest dell’Argentina è un altro Paese, alla vista del turista lontano anni luce dalla europea Buenos Aires. Una escursione che, se fatta in auto, permette i tagliare la parte centrale dell’Argentina, molto vicina ai racconti di decenni fa. La Valle della Luna è Sudamerica ‘vero’, nei paesaggi, nell’assenza di comodità rispetto alle linee metro della Capitale. Lo stesso nome del luogo è un racconto di un passato lontanissimo, precoloniale.

valle della luna argentina

Ischigualasto, difatti, secondo l’ipotesi più accreditata, ha origine quechua e significa “luogo ove tramonta la luna”.  Si tratta di una affascinante formazione geologica situata nella provincia  di San Juan, vicina al confine con il Cile. Sulla stessa formazione geologica si estendono sia il Parco provinciale Ischigualasto che il Parco nazionale Talampaya (che ricade nella provincia di La Rioja). Entrambi sono nell’elenco dei patrimoni dell’umanità dell’Unesco.




Il Parco di Ischigualasto si estende su un’area di 603 chilometri quadrati a un’altitudine di circa 1.300 metri. La vegetazione è tipica dei paesaggi desertici (arbusti, cactus e rari alberi) che copre un quinto dell’area. Il clima di Ischigualasto è molto secco, con piogge concentrate durante l’estate e temperature estreme (minime di -10 e massime di 45 gradi gradi). Un territorio arido, dunque, che ha portato alla definizione di Valle della Luna a causa del loro aspetto aspro, lunare.


valle de la luna argentina


Gli studi geologici hanno rilevato che nell’era del Carnico era una pianura alluvionale vulcanicamente attiva, dominata da fiumi e con forti piogge stagionali. La presenza di tronchi pietrificati di Protojuniperoxylon ischigualastianus dell’altezza di oltre 40 metri sono la testimonianza che, in quell’epoca, vi era una ricca vegetazione.



I ritrovamenti più comuni sono rappresentati da fossili tetrapodi e da cinodonti. Benché i dinosauri rappresentino solo il 6 per cento dei ritrovamenti, nel Parco sono stati trovati antichi esemplari di entrambi i grandi ordini di dinosauri, gli ornitischi e i saurischi. I fossili più numerosi di questi dinosauri sono rappresentati dagli herrerasauri, arcosauri carnivori.



Come arrivare alla Valle della Luna



Da Buenos Aires in aereo fino a San Juan (operano anche compagnie di autobus, molto utilizzate in Argentina). Da San Juan, per chi ama avventurarsi in auto (non è un’area socialmente pericolosa) occorre percorrere la Ruta nacional 40 e poi la provincial 150, oppure la Ruta nacional 141 e la provincial 510. In entrambi i casi mettere in conto 300 chilometri all’incirca. L’alternativa è rivolgersi alle tante agenzie di viaggi che offrono servizi di trasporto e guida di ogni tipo.


Tutte le info sul sito ufficiale del Parco di Ischigualasto

Loading...

TI POTREBBERO INTERESSARE